2015 | Associazione Amaranta
Formazione

2015

 Stare nelle organizzazioni

Strumenti di lettura ed esperienze di consulenza

Tutti i professionisti inseriti in ambiti aziendali, socio-sanitari, educativi, sia come dipendenti che come liberi professionisti, fanno l'esperienza di quanto sia complesso stare nelle organizzazione.

Le difficoltà che si incontrano nella quotidianità della vita lavorativa sono molto spesso legate alle complicazioni poste dalla gestione delle relazioni (con i colleghi, i superiori, ecc.) ed al confronto con le regole non scritte (chi può dirmi cosa devo fare? Come deve/può dirmelo?) e le abitudini consolidate che le governano (chi deve ricevere le email importanti in copia? Chi può prendere l'iniziativa di organizzare una riunione?) piuttosto che allo svolgimento concreto delle mansioni individuali.
Inoltre, a volte le organizzazioni in cui lavoriamo ci appaiono misteriose, immobili o governate da regole che non riusciamo a decifrare, rendendoci difficile abitarle con serenità: le organizzazioni sono infatti complessi sistemi viventi, con una storia ed un funzionamento non lineare.
L'approccio sistemico offre strumenti utili per leggere tale complessità (pur nella consapevolezza di continuare a farne parte) e formulare ipotesi che possono essere di volta in volta utili per guidare l'azione del professionista, soprattutto nei momenti di impasse, difficoltà e decisioni importanti da prendere.

Associazione Amaranta propone 4 seminari
  • Micro e macro: l'organizzazione come processo di comunicazione
  • Organizzazioni che evolvono: la danza del cambiamento di individui e sistemi
  • La forza del metodo narrativo nel lavoro socioeducativo con donne di culture altre
  • Organizzazioni, territorio, sistema: uníanalisi di casi esemplari.

Per approfondimenti

Scarica il pdf

La collaborazione tra servizio sociale e privato sociale 

Per l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate

Il percorso formativo intende proporre ai partecipanti un'occasione di approfondimento sul tema dell'inserimento lavorativo di persone svantaggiate, offrendo la possibilità di:
- conoscere meglio la rete dei soggetti coinvolti e le loro relazioni
- conoscere alcuni riferimenti normativi importanti entro i quali le attività di inserimento devono avvenire
- conoscere alcuni strumenti per la descrizione del profilo professionale- personale degli utenti per la co-costruzione di un progetto di inserimento lavorativo, a partire dall'esperienza concreta in una cooperativa sociale molto attiva
- proporre alcuni spunti epistemologici sistemico-relazionali come strumenti utili per ìleggereî il complesso processo dell'inserimento lavorativo

Il percorso si articola attraverso tre momenti seminariali
  • Inquadramento giuridico e legislativo sul tema dell'inserimento lavorativo di persone svantaggiate: vincoli normativi, contratti e controlli previsti.
  • Un'esperienza concreta: la cooperativa Novum di Bolzano. Strumenti per la presa in carico e la costruzione del progetto, il monitoraggio delle attività, la gestione delle relazioni con utenti, famiglie ed altri servizi.
  • Inquadramento epistemologico sistemico-relazionale: come leggere il processo dell'inserimento lavorativo in ottica di complessità e di confronto tra premesse e obiettivi diversi dei differenti soggetti coinvolti.

Per approfondimenti

Scarica il pdf